Tag Archivio per: agenzia web

Tempo di lettura: 10 minuti

Costo Sito Web

Quanto costa VERAMENTE costruire un sito web?

L’importo che spendi per creare un sito web dipende interamente dal tuo budget, dai tuoi obiettivi e dal tipo di sito web che desideri. Si basa anche su molte altre cose, tra cui il nome di dominio, l’hosting web, il tema, i plug-in, gli strumenti e così via.  Il budget assegnato per un progetto di web design ha un’influenza significativa sul prodotto finale. Può facilitare o ostacolare le caratteristiche e le funzionalità incluse, nonché il tempo dedicato al design e all’esperienza utente (UX).

Diversi modi per creare un sito web

Quando vuoi creare un sito web, generalmente hai 3 opzioni:

1. Assumi uno sviluppatore di siti web

Ci sono sviluppatori web professionisti che costruiranno il tuo sito e lo lanceranno per te.

I progettisti di siti web non hanno una tariffa standard applicabile a tutti i siti web. In tutto il mondo, i progettisti di siti Web fanno pagare tra $/€ 30 e $/€ 250 all’ora.

Ci sono alcuni sviluppatori web che addebitano una commissione anticipata e determinano il prezzo totale in base alle tue esigenze.

Il prezzo dipende anche dal contenuto del sito Web e se desideri un sito di una pagina o più pagine che includano una home page, contattaci, informazioni su di noi e altro ancora.

Tieni presente che un prezzo più basso non significa che sia un’opzione migliore. È importante scegliere uno sviluppatore che sappia cosa sta facendo e che valga il prezzo che applica.

2. Assumi un’agenzia di Web Design

Le agenzie ti consentono di attingere a un pool di risorse perché di solito hanno esperti web designer, sviluppatori, grafici e esperti di marketing che lavorano insieme.

I costi di progettazione del sito Web possono essere compresi in una fascia di prezzo compresa tra $/€ 1200 e $/€ 15.000 o superiore a seconda dell’agenzia scelta, dell’esperienza professionale e delle tue esigenze.

Dopo che il tuo sito è stato creato, la maggior parte delle agenzie si offre di gestire il tuo sito fornendo un’assistenza adeguata al tipo di progetto realizzato. Si occuperanno delle attività tecniche di backend, del posizionamento sui motori di ricerca e si assicureranno che il tuo sito Web sia aggiornato, sottoposto a backup e protetto.

3. Fai da te (fai da te)

Esistono molte piattaforme come WordPress, Wix e SquareSpace che ti consentono di creare facilmente il tuo sito Web senza alcuna conoscenza di programmazione! Non hai bisogno nemmeno di competenze HTML di base.

Se stai avviando una piccola impresa e non vuoi spendere una fortuna, puoi comunque creare un sito web entro il tuo budget.

Facendolo da soli, ottieni il controllo completo della personalizzazione del tuo sito, è abbastanza semplice e può richiedere solo un paio d’ore, ma ovviamente, non avendo le giuste competenze come un web designer o una Web Agency, che lo fa per mestiere da anni e utilizzerà tutte le sue risorse e conoscenze tecniche per assicurare un futuro alla tua attività, il rischio di non essere ben posizionati sui motori di ricerca, sulla mappa di Google o Bing, di non essere trovato dai tuoi potenziali clienti o di non saper risolvere eventuali problemi come il Down del tuo sito o un attico da parte di malintenzionati è molto alto. Bisogna valutare quindi molto attentamente dove si vuole arrivare quando, prima di creare un Sito Web, si crea un progetto di sviluppo del proprio Marchio che durerà e crescerà nel tempo.

In questo post, comunque ci concentreremo sul costo della creazione di un sito Web da soli. Innanzitutto, diamo un’occhiata a ciò di cui hai bisogno per creare un sito in modo da poter determinare il costo medio.

Di cosa hai bisogno per costruire un sito web?

Progettare da solo un sito web semplice è più facile di quanto pensi. È anche economico, ottimo per i proprietari di piccole imprese.

Per iniziare, ecco i primi 3 requisiti per qualsiasi tipo di sito web.

  1. Nome di dominio (es. Google.com, Graphalia.com)
  2. Hosting web (a seconda del costruttore del tuo sito web)
  3. Costruttore di siti web (es. WordPress, Wix, Weebly)

1. Nome di dominio

Il tuo nome di dominio è l’indirizzo del tuo sito web su Internet, come Google.com o graphalia.com. È ciò che i tuoi clienti digitano nei loro browser per accedere al tuo sito web.

Una volta registrato un nome di dominio , avrai il diritto di utilizzare quel nome per il tuo sito web per un anno. Ti viene richiesto di rinnovare il tuo dominio dallo stesso “registrar” di nomi di dominio se desideri mantenere il nome per il tuo sito. E se perdi interesse per un nome di dominio, puoi lasciarlo scadere in modo che qualcun altro possa acquistarlo.

Se hai bisogno di aiuto per trovare un ottimo nome di dominio, puoi contattarci con una call gratuita e parlarci del tuo progetto con il quale potremo aiutarti nello sviluppo.

2. Hosting Web

L’hosting web è come la casa del tuo sito web. Qui è dove memorizzi il contenuto e i file del tuo sito web.

Quando un visitatore tenta di accedere al tuo sito web digitando il tuo indirizzo web (nome di dominio), verrà indirizzato ai file del sito web memorizzati sul tuo server di web hosting.

Spesso, il termine  web hosting si  riferisce alla società che affitta i propri computer/server per ospitare il tuo sito Web e fornisce connettività Internet per garantire che il tuo sito Web sia disponibile online 24 ore su 24.

Alcuni dei popolari host web includono VHosting, Bluehost, GoDaddy, e SiteGround. Queste società offrono diversi tipi di servizi di web hosting come:

  • Hosting condiviso
  • Hosting dedicato
  • Hosting WordPress gestito
  • Hosting VPS
  • Hosting di blog
  • Hosting e-commerce

L’hosting condiviso è l’opzione più economica, ma significa che condividerai un server con centinaia, forse migliaia, di altri siti web. Un’opzione più sicura sarebbe l’hosting dedicato, ma ha un prezzo più alto.

Puoi leggere di più su quale consideriamo il miglior servizio di Hosting.

Se desideri specificamente creare un sito WordPress, ti consigliamo di scegliere un  servizio di hosting WordPress . Nella maggior parte dei casi, sia l’hosting condiviso che quello WordPress costano più o meno lo stesso. L’unica grande differenza è che l’hosting WordPress viene preinstallato con WordPress sul tuo account di hosting. Ciò offre una grande comodità in modo da non dover installare manualmente WordPress sul tuo account di web hosting.

3. Costruttore di siti web

Che tu sia un principiante assoluto o un designer o uno sviluppatore esperto, dovrai utilizzare un Builder di siti Web per creare un sito Web . Indipendentemente dalle tue competenze, un costruttore semplifica la creazione di un sito Web nel modo desiderato. Inoltre, ti consente anche di aggiungere facilmente funzionalità essenziali come tag, SEO, menu di navigazione, barra laterale e plug-in senza problemi.

Ci sono alcuni costruttori che fungono da piattaforma all-in-one e si prendono cura del nome di dominio e dell’hosting web per te. Ma non li consigliamo perché perdi il controllo delle configurazioni, dello sviluppo web e delle personalizzazioni del tuo sito.

Costo sito web wordpress

Tra tutti i costruttori di siti Web sul mercato, consigliamo vivamente WordPress. È il web builder più flessibile e facile da usare. È comunemente noto come sistema di gestione dei contenuti o CMS.

WordPress è il numero 1 non solo per noi. Anche il 60% di tutti i proprietari di siti web nel mondo sceglie questa piattaforma. Ottieni il controllo completo su configurazioni, design e funzionalità del tuo sito web.

Ci sono temi e modelli che puoi usare per iniziare in modo da non dover creare un sito da zero. Inoltre, ti offre infinite possibilità per personalizzare e migliorare il tuo sito web nel modo desiderato.

Man mano che il tuo sito web cresce, WordPress lo rende facile da scalare. Questo è qualcosa che manca a molti altri costruttori.

WordPress è un software gratuito e open source. Dovrai acquistare un  nome di dominio e un web hosting per installare WordPress e iniziare a costruire un sito web su di esso.

Se dovessi avere problemi nell’installazione, puoi scoprire quanto è semplice leggendo questo nostro articolo su come installare wordpress.

Stima del costo in base ai tuoi obiettivi

Prima di creare il tuo sito, è importante porsi alcune domande per comprendere i tuoi obiettivi. Questo ti aiuta a evitare spese eccessive durante la configurazione del tuo sito Web WordPress.

1. Qual è il budget realistico per il tuo sito web?

Costruire un sito web che non ti puoi permettere sarà un disastro. Ricontrolla il tuo budget prima di spendere per temi o plugin premium.

Ti consigliamo sempre di mantenere i costi il ​​più bassi possibile quando inizi. Allo stesso tempo, sconsigliamo di dipendere solo dal software libero. Sebbene alcuni strumenti gratuiti siano fantastici, di solito hanno funzionalità limitate e fare affidamento esclusivamente su di essi può arrestare la tua crescita.

Spendi saggiamente il tuo budget su ciò di cui hai bisogno per costruire il sito e farlo crescere.

Tieni presente che la maggior parte degli strumenti, dei plug-in e dei temi premium ha prove gratuite e garanzie di rimborso in modo da poter provare il software prima di effettuare un investimento.

2. Hai bisogno di un sito web su misura?

L’installazione di un tema WordPress predefinito è il modo più semplice per implementare un nuovo sito Web. Ti aiuta anche a risparmiare sui costi, quindi non devi assumere uno sviluppatore WordPress.

Tuttavia, se vuoi dare un aspetto unico al tuo sito web, dovrai creare un tema WordPress personalizzato, da solo o assumendo uno sviluppatore.

3. Di quali caratteristiche avrai bisogno?

Quando inizi, non avrai bisogno di tutti gli effetti speciali che vedi su altri fantastici siti web. Anche se inizi in piccolo, è essenziale scrivere l’elenco delle funzionalità di cui avrai bisogno in futuro.

Ciò ti aiuta a semplificare l’intero processo di sviluppo e a concentrarti sulle funzionalità di alta priorità. Ti aiuta anche a ridurre al minimo i costi man mano che cresci.

Costo Sito Web Reale nel 2021

Il costo di un sito web dipende molto dal tipo di sito web che desideri. I siti semplici sono molto più economici dei siti di e-commerce.

Se stai cercando di creare un sito Web con funzionalità avanzate, dovrai essere preparato a un costo più elevato.

Per spiegarlo meglio, abbiamo suddiviso questa sezione in 3 parti:

  • Costo di costruzione di un sito web regolare
  • Costo di creazione di un sito Web avanzato
  • Costo di costruzione di un negozio online

1. Costo sito web regolare?

A seconda del tuo sito Web o delle esigenze aziendali, lo sviluppo di un sito Web costa tra € 100 e € 500.

Per creare un piccolo sito web, avrai bisogno di un budget per il nome di dominio e l’hosting web. Un nome di dominio di solito costa circa € 10 all’anno e un web hosting economico circa € 8,99 al mese.

Ciò significa che puoi iniziare con un investimento iniziale molto basso. Ciò includerà un nome di dominio e un piano di hosting per 1 anno.

Ecco perché abbiamo elaborato un accordo con  Vhosting  per offrire ai nostri utenti un nome di dominio gratuito, un certificato SSL gratuito e uno sconto sull’hosting web.

Hosting migliore per WordPress

Successivamente, avrai anche bisogno di alcuni strumenti per aiutarti a costruire e gestire il tuo sito web. Per aiutarti a risparmiare sui costi, abbiamo selezionato i migliori temi e plugin gratuiti di WordPress dal repository di WordPress.

Ecco alcuni plugin essenziali che puoi scaricare gratuitamente da WordPress.org:

  • WPForms lite : crea un modulo di contatto
  • MonsterInsights : collega il tuo sito a Google Analytics
  • All in One SEO : migliora il tuo SEO WordPress (ottimizzazione per i motori di ricerca)
  • SeedProd : metti il ​​tuo sito in modalità in arrivo mentre è in costruzione
  • UpdraftPlus : esegui il backup del tuo sito WordPress
  • Sucuri : proteggi il tuo sito Web dagli hacker
  • W3 Total Cache : migliora le prestazioni e la velocità di WordPress
  • Akismet : Previeni i commenti spam
  • WP Mail SMTP : risolvi i problemi di posta elettronica di WordPress
  • Modelli per principianti : importare siti Web e modelli predefiniti
  • Elementor : personalizza il tuo sito con questo generatore di pagine intuitivo

Questi plugin gratuiti semplificano la creazione e la gestione del tuo sito e, allo stesso tempo, migliorano anche l’esperienza dell’utente.

Costo approssimativo totale:

Il prezzo stimato per un sito web entry-level sarà:

  • Web hosting: € 25
  • Nome di dominio per 1 anno: gratuito
  • Certificato SSL: gratuito
  • Costruttore di siti Web WordPress: gratuito
  • Plugin e temi essenziali: gratuiti

Avrai bisogno di un investimento contenuto per iniziare a costruire da solo un sito web normale o di base. Questo costo è una buona stima per blog, influencer, coach, piccole imprese o coloro che desiderano stabilire una presenza online senza fronzoli.

2. Costo sito web avanzato

L’installazione di un tema e plug-in gratuiti ti dà un vantaggio nella creazione di un sito Web WordPress con un budget minimo. Man mano che cresci e le tue esigenze si evolvono, potresti voler migliorare il tuo sito Web con più funzionalità aggiuntive.

L’aggiunta di più funzionalità significa anche che il costo del tuo sito web personalizzato inizierà ad aumentare

Se prevedi una crescita, allora ha senso passare a un piano di hosting più potente.

Certo, costa un po’ di più. Tuttavia, include molte funzionalità premium come staging, prestazioni più veloci e la capacità di gestire fino a 100.000 visitatori al mese.

Potresti anche voler trovare un tema WordPress premium per dare al tuo sito web un aspetto professionale. La cosa migliore è che i temi premium spesso sono dotati di funzionalità extra e supporto prioritario. Guarda la nostra selezione dei  migliori temi WordPress  per alcuni fantastici temi WordPress premium che puoi installare sul tuo sito.

Ecco alcuni plugin WordPress premium essenziali   che consigliamo per il tuo sito Web in crescita:

Essenziali

  • WPForms : crea qualsiasi modulo di cui hai bisogno per il tuo sito web.
  • MonsterInsights : consente di installare Google Analytics.
  • All in One SEO : migliora la SEO del tuo sito per posizionarti nei risultati di ricerca di Google.

Aspetto esteriore

  • SeedProd  : usa il generatore di pagine trascina e rilascia per creare bellissime pagine di destinazione per il tuo sito.
  • Envira Gallery  : il miglior plug-in per la galleria reattiva di WordPress.
  • Smash Balloon : connettiti ai tuoi account sui social media e mostra i tuoi contenuti social in layout ordinati.

Marketing digitale

  • OptinMonster  : trasforma il tuo sito Web in una macchina per la generazione di lead.
  • TrustPulse : la migliore app di prova sociale per creare fiducia e sicurezza nei clienti.
  • Download digitali facili : vendi prodotti scaricabili sul tuo sito per monetizzarlo.
  • WP Simple Pay – Accetta pagamenti e donazioni in modo sicuro online.

Sicurezza

  • UpdraftPlus  : il miglior plug-in di backup per WordPress.
  • Sucuri Firewall  – Il miglior plugin per la sicurezza di WordPress.

Ci sono molti altri plugin e servizi WordPress che puoi aggiungere. Ogni servizio o componente aggiuntivo a pagamento che aggiungi aumenterà il costo del tuo sito WordPress.

Costo approssimativo totale:

A seconda dei prodotti premium che scegli, il costo di installazione del tuo sito web può essere compreso tra  500 e € 2.000 all’anno. Questa stima è buona per i siti Web che includono siti Web di grandi e piccole imprese, blogger di grandi dimensioni e altri siti che stanno crescendo in modo esponenziale.

3. Quanto costa costruire un negozio online?

L’industria dell’e-commerce è in forte espansione e la ricerca mostra che è cresciuta 3 volte più velocemente rispetto ai rivenditori tradizionali. Se stai cercando di entrare in un’attività di e-commerce, è il momento giusto per avviare un negozio online.

E-commerce costo

La creazione di un negozio online ti aiuta a espandere la tua attività in tutto il mondo, 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Soprattutto, rispetto alle attività offline, è facile avviare un negozio online senza rompere il conto in banca.

Per capire come costruire un E-commerce ti rimando al nostro articolo in merito alla realizzazione di un sito e-commerce.

Creazione di un sito Web: come evitare di pagare in eccesso

Iniziare in piccolo è il modo migliore per evitare di pagare troppo e ridurre le spese. Per risparmiare sui costi, puoi sempre esplorare il tema WordPress gratuito e le directory dei plugin per migliorare il tuo sito web.

Una volta che inizi ad attirare visitatori, puoi prendere in considerazione l’aggiunta di un tema premium e plug-in premium.

Un sito Web aziendale in crescita avrà anche bisogno di una configurazione di hosting più potente rispetto a un sito Web di livello base. Potrebbe anche essere necessario ottimizzare regolarmente il tuo server WordPress. Per far funzionare il tuo sito su un server ottimizzato in modo univoco per la configurazione di sicurezza dei siti web, prendi in considerazione l’hosting del tuo sito su un server di hosting dedicato .

Spendere poco o niente all’inizio può anche andare bene, ma può portare a veri e propri disastri.

Consigliamo sempre di affidare il valore della propria azienda /attività ad esperti professionisti che si prendano cura della crescita online del tuo Brand.

Speriamo che questo articolo ti abbia aiutato a capire quanto costa effettivamente la costruzione di un sito web e come orientarti al meglio per iniziare la tua attività da imprenditore online.

Per qualsiasi dubbio o informazione non esitare a contattare uno dei nostri esperti che sicuramente potrà aiutarti per scegliere il percorso più adatto alle tue esigenze.

 

Tempo di lettura: 13 minuti

Realizzazione sito e-commerce che stia al passo con le aspettative dei clienti in evoluzione

La realizzazione sito e-commerce dedicato ti dà la possibilità di controllare ogni aspetto della tua esperienza del cliente, dal marchio alla spedizione e al servizio clienti. Puoi scegliere di costruirlo da solo o di affidarti a uno sviluppatore, ma in entrambi i casi, conoscere il processo può aiutarti a fare scelte informate, in modo da ottenere un sito web ottimizzato per la vendita dei tuoi prodotti.

Internet ha un impatto su ogni area della nostra vita. Lo usiamo per socializzare, divertirci, lavorare e fare ricerca. Lo usiamo anche per fare acquisti.

C’è una generazione di adulti che ha conosciuto solo un mondo in cui esiste Internet e poiché loro, e le generazioni che seguono, spendono più soldi online, l’e-commerce continuerà a crescere. Attualmente, il 43% degli acquirenti utilizza Internet e i social network per ricercare prodotti prima dell’acquisto e, entro il 2024, le entrate dell’e-commerce varranno € 476 miliardi in tutta Europa.

I rivenditori non possono permettersi di rimanere offline se vogliono raggiungere i clienti. I siti di e-commerce consentono alle aziende di raggiungere nuovi mercati e acquisire resilienza vendendo se i loro negozi fisici devono chiudere. Se stai appena avviando un’attività, un sito di e-commerce può darti un mercato mondiale e il riconoscimento del marchio prima ancora di aprire un negozio fisico.

Statistiche di vendita e-commerce

L’e-commerce cresce ogni giorno e offre alle aziende opportunità uniche per connettersi con il proprio pubblico di destinazione. Un negozio di e-commerce ben progettato può trarre vantaggio dalla fornitura di convenienti opzioni di acquisto per i consumatori.

1. L’e-commerce rappresenterà il 22% delle vendite al dettaglio globali entro il 2023.
Si prevede che le vendite nei negozi online raggiungeranno il 22% delle vendite al dettaglio globali entro il 2023, rispetto al 14,1% nel 2019.

Sebbene parte di questa crescita sia guidata dalla creazione di più siti di e-commerce, la maggior parte è dovuta a un cambiamento nelle tendenze di acquisto. Gli imprenditori possono trarre vantaggio da questo fenomeno globale offrendo ai clienti l’opportunità di acquistare non appena decidono su un prodotto e raggiungendo anche i consumatori esteri con siti e spedizioni internazionali.

2. Le vendite di e-commerce nel primo trimestre del 2020 hanno rappresentato l’11,5% delle vendite totali.
Si stima che l’11,5% delle vendite nel primo trimestre del 2020 siano state vendite di e-commerce. L’impatto di COVID-19 significa che più persone fanno acquisti online e le vendite di e-commerce hanno continuato a crescere durante tutto l’anno. Man mano che sempre più consumatori acquistano su Internet, esistono opportunità per gli imprenditori di dimostrare che i migliori siti di e-commerce offrono servizi online eccellenti, costruendo fedeltà per il mondo post-COVID-19.

Perché creare un sito e-commerce?

È chiaro che la crescita dell’e-commerce porta molti vantaggi per i profitti di un’azienda, ma ci sono più ragioni per creare un’attività di e-commerce. Una presenza online offre alle aziende ampie opportunità di creare connessioni che portano alla crescita.

1. Nuove acquisizioni di mercato.

Per molte aziende, in particolare le piccole imprese e le startup, può essere difficile raggiungere i clienti in nuovi mercati con solo una vetrina. Un sito di e-commerce ti consente di raggiungere nuovi clienti online che non potresti raggiungere solo con le vendite fisiche.

2. Crea esperienze di acquisto uniche.

Le aziende online sono anche in grado di influenzare direttamente il percorso del cliente creando un’esperienza di acquisto unica attraverso video, storie e servizi personalizzati. Questi incontri di acquisto non devono terminare nemmeno alla cassa, poiché puoi raggiungere i clienti tramite e-mail marketing o social media. Queste esperienze straordinarie hanno un modo per convincere i clienti che lo shopping online offre opportunità inclusive che un negozio fisico in genere non offre.

3. Rafforza il tuo marchio.

Se vendi su un mercato online, come eBay o Amazon, i tuoi prodotti sono elencati in modo generico e spesso utilizzano i marchi del mercato. Alcuni clienti potrebbero non rendersi nemmeno conto che stanno acquistando da te e di conseguenza non impareranno a conoscere il tuo marchio. Costruire il tuo sito di e-commerce garantisce il controllo su come vengono presentati i tuoi prodotti. I tuoi clienti si ricordano di te, non del mercato.

Realizzazione sito e-commerce passo dopo passo

Costruire un sito di e-commerce può essere più semplice di quanto immagini. Ora ci sono soluzioni di e-commerce che fanno la maggior parte del lavoro per te, ma devi ancora capire cosa viene offerto e di cosa ha bisogno il tuo sito. Se fai abbastanza ricerche, puoi prendere decisioni che portano a un magnifico sito che cresce e si evolve con te negli anni a venire.

  • Seleziona la tua piattaforma di e-commerce perfetta.
  • Acquista un nome di dominio.
  • Trova uno sviluppatore.
  • Scegli il tema del tuo e-commerce.
  • Personalizza il tuo modello di e-commerce.
  • Aggiungi i tuoi prodotti.
  • Imposta le opzioni di pagamento.
  • Riordina le impostazioni di spedizione.
  • Visualizza in anteprima, prova se tutto funziona… e pubblica il tuo negozio online.

Trova la tua piattaforma di e-commerce perfetta

Trovare la giusta piattaforma di siti di e-commerce è il primo passo nel tuo viaggio. È importante averne una in grado di soddisfare le esigenze dei tuoi prodotti e del tuo marchio.

1. Tipi di piattaforme di e-commerce.

Esistono tre tipi principali di piattaforme di e-commerce tra cui scegliere, che si adattano a diversi tipi di attività e hanno funzionalità diverse. Ecco cosa devi sapere:

Open source

Come suggerisce il nome, le piattaforme open source offrono il loro codice sorgente gratuitamente a tutti coloro che desiderano utilizzarlo. È gratuito da installare e personalizzabile all’infinito. Tuttavia, le piattaforme open source di solito richiedono conoscenze di codifica avanzate per essere utilizzate correttamente. Anche le violazioni della sicurezza sono un problema e gli utenti spesso devono assumere persone dedicate al mantenimento della sicurezza, il che potrebbe costare più di un abbonamento a un altro tipo di piattaforma.

SaaS

SaaS, o Software as a Service, è una piattaforma di e-commerce offerta come servizio in abbonamento. Questi sistemi sono generalmente facili da usare, scalabili e hanno una solida sicurezza. Poiché sono progettati specificamente per l’e-commerce, possono gestire i processi logistici, come il checkout e l’elaborazione dei pagamenti.

Il prezzo è un problema con SaaS, in quanto è prevista una quota di abbonamento mensile, commissioni di transazione e spese per le app plug-in. Alcuni servizi possono anche avere un marchio limitato, che limita la tua creatività durante la progettazione. I siti basati su Wix, ad esempio, hanno “powered by Wix” nella parte inferiore dello schermo, quindi non solo stai promuovendo il tuo marchio, ma condividi i riflettori con Wix. I servizi premium di solito ti danno più margine di manovra per creare un look and feel che rifletta il tuo marchio, da solo.

Commercio senza testa (Headless commerce)

Il commercio senza testa mantiene separati il ​​carrello della spesa e il livello di visualizzazione dei siti di e-commerce. Ciò significa che puoi utilizzare un sistema di gestione dei contenuti (CMS), una piattaforma di esperienza digitale (DXP), un’app Web progressiva (PWA) o altre tecnologie sul frontend e alimentarlo con un motore di e-commerce sul backend.

Il commercio senza testa consente di apportare rapidamente modifiche rivolte ai clienti e offre alle aziende un ampio controllo creativo. Inoltre, consente alle aziende di raggiungere il mercato più rapidamente, con un costo totale inferiore, e le aziende ottengono un maggiore controllo sul proprio negozio esternalizzando la sicurezza e la conformità PCI.

2. Hosting e-commerce.

Il web hosting di e-commerce è il luogo in cui vengono archiviati i tuoi dati. Può avere un impatto sulla sicurezza e sui costi, quindi prenditi del tempo per capire le tue opzioni.

Cloud

Il cloud hosting si riferisce a siti di e-commerce ospitati fuori sede. È generalmente offerto da società di commercio SaaS o headless. La piattaforma gestisce il tempo di attività, nonché aggiornamenti, patch e upgrade che aiutano a mantenere i siti sicuri. Le soluzioni open source possono anche avere un’opzione cloud che include i costi di hosting, ma richiederanno comunque la manutenzione della sicurezza da parte del commerciante.

In sede

L’hosting in sede si riferisce a siti di e-commerce che sono ospitati su server di proprietà dell’azienda e di solito si trovano con soluzioni open source. L’azienda deve avere spazio per il server, gestire l’installazione e assumere persone che se ne occupino per garantire che il sito rimanga attivo e sicuro. Questo di solito è più fattibile per le grandi aziende.

3. Aspetti da considerare quando si sceglie la propria soluzione di e-commerce.

Diversi sistemi devono funzionare perfettamente per offrire ai tuoi clienti la migliore esperienza di e-commerce. Guarda come funziona la tua piattaforma di e-commerce preferita nelle seguenti aree per assicurarti che funzioni in modo ottimale ora e in futuro.

Prestazioni del sito web

Assicurati che la piattaforma funzioni in modo coerente e abbia un forte record di uptime, in modo che il tuo sito web sia disponibile quando i clienti vogliono fare acquisti. Le chiamate API illimitate aiutano a rendere il tuo sito più facile da gestire e le pagine che si caricano rapidamente offrono ai clienti la migliore esperienza.

Capacità di traffico

La piattaforma può soddisfare le tue attuali esigenze di traffico? Ha lo scopo di crescere con te man mano che la tua attività si espande? Gestisce grandi giorni come il Black Friday e il Cyber ​​Monday?

Ottimizzazione per dispositivi mobili

Sempre più consumatori acquistano su dispositivi mobili, quindi è essenziale che la tua piattaforma possa ottimizzare il tuo sito web per un eccellente incontro mobile. Cerca modi per migliorare l’esperienza del cliente attraverso la tecnologia mobile, come la geolocalizzazione, che aiuta i clienti a trovare il negozio più vicino.

Pagamenti e dati sicuri

La piattaforma deve essere in grado di proteggere i tuoi dati e quelli dei tuoi clienti. Le soluzioni SaaS includono la sicurezza, come SSL e PCI, come parte dei loro piani mensili. Le soluzioni self-hosted e open source richiedono una maggiore comprensione della sicurezza, poiché esiste una maggiore possibilità di attacco.

4. Piattaforme di siti Web di e-commerce da utilizzare.

La piattaforma di siti web è la base del tuo negozio online. Le opzioni progettate esplicitamente per l’e-commerce ti offrono più opzioni e spazio per crescere rispetto ai costruttori di siti Web generici con un componente aggiuntivo per l’e-commerce. Eccone alcuni da considerare:

BigCommerce

BigCommerce è una soluzione SaaS nota per essere scalabile. Ha un’assistenza clienti 24 ore su 24, 7 giorni su 7, con supporto prioritario disponibile per account di grandi dimensioni. Ci sono molte funzionalità integrate. La sicurezza a più livelli mantiene i dati al sicuro e i metodi di pagamento locali attirano clienti da tutto il mondo. BigCommerce supporta l’headless, quindi i marchi possono offrire esperienze basate su API tramite un CMS, DXP, applicazione, dispositivo o front-end personalizzato, con BigCommerce che alimenta il motore di commercio.

Shopify

Shopify è un’altra soluzione SaaS completamente ospitata e nota per essere rapida e facile da configurare. Hanno una vasta gamma di plug-in, ma se devi usarne molti, il prezzo può aumentare rapidamente. Shopify è in grado di gestire un numero elevato di transazioni al minuto, quindi può facilmente far fronte ai picchi di traffico.

Magento

Magento è una soluzione self-hosted, quindi hai totale libertà creativa; tuttavia, hai bisogno di qualcuno con conoscenze di programmazione per sfruttare appieno la piattaforma. C’è un’ampia scelta di integrazioni e può gestire acquisti immediati e suggerimenti di prodotti.

WooCommerce

WooCommerce è un plug-in WordPress open source, quindi è gratuito da installare. È generalmente utilizzato da coloro che hanno un sito WordPress esistente. WooCommerce è flessibile, ha una personalizzazione illimitata e gli esperti del settore controllano il suo codice sicuro.

Acquista un nome di dominio

Se hai già un nome di dominio, può essere trasferito al tuo costruttore di negozi online. Se non disponi di un nome di dominio, assicurati che segua queste best practice di seguito.

1. Evita le grafie creative.

Un nome di dominio dovrebbe essere facile da ricordare e digitare, quindi evita ortografie creative. Non deve necessariamente superare un test di ortografia, dopotutto, google non era una parola fino a quando Google non l’ha creata, ma deve essere facile da scrivere. Assicurati che sia anche facile da pronunciare, perché vuoi che i clienti ne parlino ai loro amici. Evita trattini e numeri perché questo rende più difficile per le persone condividere facilmente l’indirizzo web.

2. Evita nomi generici.

Un nome generico ha due problemi: le persone dimenticheranno il nome o andranno a un’azienda con un nome simile che ha un miglior posizionamento sui motori di ricerca (SEO). Un nome brandable è memorabile, quindi assicurati che il tuo nome di dominio si distingua.

3. Più corto è, meglio è.

Cerca di rendere il tuo nome di dominio lungo 6-14 caratteri, in modo che sia più facile da ricordare per il tuo cliente. I nomi più brevi sono anche più semplici da usare nel marketing, il che porta a più clienti, anche se le persone ti trovano attraverso un motore di ricerca.

Trova uno sviluppatore

Anche se stai avviando la tua attività, uno sviluppatore può semplificare il processo di creazione di un sito di e-commerce. Hanno il know-how tecnico per farti configurare rapidamente, il che significa che puoi iniziare a vendere prima. Quando consideri uno sviluppatore, chiedigli delle sue scadenze in essere, in modo da poter pianificare la data di lancio. Assicurati che lo sviluppatore condivida la tua visione e possa creare ciò che stai cercando entro il tuo budget.

Scegli un tema che corrisponda alla visione del tuo sito di e-commerce

I modelli, o temi, sono pagine già pronte che puoi personalizzare per adattarle al tuo marchio e aiutare il tuo sito ad avere un bell’aspetto senza competenze di progettazione o codifica. Pensa alle seguenti aree quando selezioni un modello:

1. Navigazione del cliente.

Una navigazione fluida è essenziale per un’eccellente esperienza del cliente. Se un cliente non riesce a trovare ciò che desidera, preme il pulsante Indietro e fa acquisti da qualche altra parte. Una barra di navigazione è facile da leggere e si trova sul lato sinistro della pagina, mentre i clienti leggono da sinistra a destra.

2. Stile della homepage.

La home page del modello riflette il tuo marchio? Ha aree in cui puoi includere immagini, presentazioni o video? C’è spazio per condividere la tua storia con i visitatori del sito? Un cliente dovrebbe essere in grado di dire che tipo di attività sei a prima vista, quindi assicurati che il modello lo comunichi chiaramente.

3. Opzioni di personalizzazione.

Quali parti della pagina possono essere personalizzate? C’è un font e una combinazione di colori che corrisponda al tuo marchio? Quante immagini puoi includere? Come vengono visualizzati i prodotti e possono essere modificati? I social media possono essere incorporati? La maggior parte dei costruttori di negozi online utilizza app per aggiungere funzionalità che non sono integrate, quindi considera quante app hai bisogno per interagire con il modello.

Aggiungi i tuoi prodotti

Le pagine dei prodotti sono tra le pagine più critiche del tuo sito, poiché mostrano ai tuoi clienti ciò che devi vendere. Prenditi del tempo per assicurarti di mostrare i tuoi nuovi prodotti nella loro luce migliore includendo descrizioni ottimizzate dei prodotti, immagini accattivanti e categorie facili da navigare.

1. Descrizioni del prodotto.

Le descrizioni dei prodotti sono una parte essenziale del tuo sito di e-commerce. Descrivono l’utilità, i colori, le trame, le misure e/o il valore del prodotto per i tuoi clienti e consentono ai bot di indicizzare la tua pagina per la SEO. Evita cliché, frasi lunghe e frasi complesse quando scrivi le descrizioni e assicurati che le descrizioni rispondano alle seguenti domande:

Per chi è il prodotto?

Quali sono i dettagli di base del prodotto?
Dove qualcuno userebbe questo prodotto?
Quando qualcuno dovrebbe usare il prodotto?

2. Immagini del prodotto.

I visitatori del sito web sono coinvolti dalle informazioni visive, quindi le immagini dei prodotti di alta qualità sono essenziali. Quando si producono foto, considerare le seguenti aree:

Usa immagini di alta qualità.

Le immagini rappresentano la qualità percepita e il valore del tuo prodotto. Le foto di alta qualità fanno risaltare i tuoi prodotti. Le foto vivaci rendono anche le immagini più attraenti, mantenendo la navigazione dei clienti.

Assicurati che ogni immagine abbia le stesse dimensioni.

È essenziale che ogni immagine abbia le stesse dimensioni, poiché foto di dimensioni diverse possono spesso disallineare la tua galleria. Usa un editor di immagini per adattare ogni immagine alla dimensione richiesta.

Aggiungi l’immagine della variante del prodotto.

La maggior parte delle immagini dovrebbero essere solo immagini del prodotto che mostrano il prodotto da tutte le angolazioni. Dovresti anche includere una foto contestuale che mostri il prodotto in uso. Questi sono utili sulle pagine dei prodotti e possono essere utilizzati anche nei social media per aumentare il coinvolgimento emotivo.

3. Categorie di prodotti.

Puoi aggiungere prodotti a categorie, come abbigliamento, libri e film, per aiutare i clienti a trovare ciò che stanno cercando. Le categorie possono anche essere utilizzate con i filtri per consentire alle persone di ordinare marchi o fasce di prezzo specifici, mantenendoli all’interno del proprio budget. E gli articoli in evidenza sono un ottimo modo per guidare i clienti lungo il tuo percorso di acquisto preferito.

Imposta i metodi di pagamento

Il metodo di pagamento corretto è essenziale per chiudere una vendita. Se il metodo è troppo complicato o non fidato, il tuo cliente potrebbe abbandonare il carrello e non tornare. Assicurati che soddisfi anche le tue esigenze di elaborazione dei pagamenti.

1. Tre tipi di gateway di pagamento e-commerce.

Esistono tre tipi di gateway di pagamento, ognuno con i propri pro e contro. Quando decidi un gateway, pensa ai passaggi che devi compiere per proteggere i pagamenti e le informazioni.

Reindirizzamenti

Un reindirizzamento porta il cliente su un sito separato per elaborare il pagamento. L’esempio più utilizzato è PayPal. Questa è una soluzione semplice per i rivenditori e trasmette i problemi di sicurezza a terzi, ma aggiunge un altro passaggio per i clienti, che potrebbe allontanarne alcuni.

Checkout on-site, pagamento fuori sede

Questo gateway ospita il front-end del pagamento, inclusa la raccolta dei dettagli, ma il pagamento viene elaborato fuori sede. Stripe è una società popolare che offre questo servizio. Elimina passaggi aggiuntivi per i clienti, ma devi assicurarti che il tuo sito sia crittografato correttamente in modo che le informazioni possano essere inviate in modo sicuro al processore di pagamento.

Pagamenti on-site

I pagamenti on-site avvengono sul tuo sito, il che ti dà il controllo e la responsabilità completi. È adatto per le grandi aziende che elaborano molti pagamenti, in quanto possono permettersi di mantenerlo funzionante e sicuro.

2. Suggerimenti per la scelta delle integrazioni di pagamento.

L’integrazione di un gateway di pagamento è un metodo sicuro che crittografa e trasmette i dati della carta di credito al processore di pagamento. Poiché è una parte essenziale del tuo sito di e-commerce, assicurati di cercare e capire cosa stai ottenendo dall’integrazione dei pagamenti.

Giudica la facilità di integrazione

Pensa a quanto è facile integrare il sistema nel tuo sito. Funziona con la piattaforma di e-commerce che hai selezionato?

Considera le recensioni dei clienti

Guarda le recensioni dei clienti da altri siti web. Il gateway è affidabile? Funziona in modo coerente? Le persone hanno avuto problemi a inviare o ricevere denaro?

Tieni a mente le commissioni

Ci sono commissioni coinvolte in ogni fase del processo, inclusa l’accettazione dei pagamenti e l’elaborazione dei rimborsi. Leggi le condizioni di acquisto, così capisci quanto costa il sistema e sei soddisfatto di quel prezzo.

Imposta il processo di spedizione

La spedizione è una componente fondamentale dell’e-commerce. I clienti vogliono i prodotti prontamente, quindi scegli con saggezza le impostazioni di spedizione.

1. Determina la tua politica di spedizione.

La tua politica di spedizione include commissioni e corrieri. Offri la spedizione gratuita, una tariffa fissa o una tariffa variabile? Con chi spedisci? Inoltre, considera se prevedi di spedire a livello internazionale e, in caso contrario, assicurati che le informazioni siano prontamente disponibili, in modo che i clienti internazionali non siano frustrati al momento del pagamento.

2. Seleziona le soluzioni di spedizione e-commerce.

Decidi la tua soluzione di spedizione. Farai magazzino o fai dropshipping? Il software di spedizione che funziona perfettamente con il resto del flusso di lavoro ti consente di automatizzare quel lato della tua attività, liberandoti per altre questioni.

Visualizza in anteprima e pubblica il tuo negozio online

Un lancio di successo dipende dal fatto che tutto sul tuo sito funzioni come dovrebbe. Se un collegamento non funziona, i pagamenti non vengono elaborati o il sito non ha un bell’aspetto sui dispositivi mobili, può allontanare i clienti e causare ritardi durante la correzione degli errori. Assicurati di testare tutto prima di premere il pulsante di pubblicazione.

1. Il pagamento funziona?

Esegui un test su un ordine. Puoi aggiungere prodotti al carrello? Il pagamento viene elaborato? Ricevi tutte le email di conferma che ti aspettavi?

2. Le funzioni del negozio funzionano?

Fai clic su ogni pulsante e collegalo al tuo sito. I pulsanti e i collegamenti funzionano? I filtri e le categorie funzionano? Se un link non funziona, la tua pagina 404 reindirizza i clienti al tuo sito?

3. Il negozio funziona su dispositivi mobili?

Guarda il negozio su un dispositivo mobile. Le dimensioni sono corrette? I pulsanti sono facili da cliccare? Le immagini sono chiare su uno schermo più piccolo?

4. Testa il tuo negozio su browser diversi.

Guarda lo store su quanti più browser diversi puoi, inclusi Chrome, Firefox, Safari ed Edge. Assicurati che funzioni su tutti i browser e, in caso di difficoltà, chiedi agli sviluppatori di risolverlo.

5. Configura le impostazioni del negozio.

Le impostazioni del negozio includono cose come lingua, fuso orario, indirizzo e dettagli di contatto, tasse e unità di misura. Verifica che siano stati tutti impostati correttamente prima di avviare.

Conclusione

Un buon sito di e-commerce è più di un semplice posto dove vendere prodotti. È qui che un’azienda può creare un’esperienza che rafforza il proprio marchio, attira nuovi clienti e converte gli acquirenti occasionali in ambasciatori fedeli. Scegliere la giusta piattaforma di e-commerce e avere una strategia di marketing per creare un negozio online di successo può darti un vantaggio nell’essere un successo di e-commerce.

Tempo di lettura: 3 minuti

Hosting WordPress: nel caso tu voglia creare un sito con il famoso CMS WordPress sei ancora più fortunato, in quanto su questo hosting sono state eseguite delle ottimizzazioni per renderlo il miglior hosting WordPress.

Eccoti rivelato il nome: VHosting

Continua a leggere

Tempo di lettura: 3 minuti

L’importanza di avere un Sito Web …..

Con l’affermarsi di internet le regole del marketing sono completamente cambiate.

Il World Wide Web ha rivoluzionato la comunicazione commerciale, imponendosi come unico mezzo in grado di fondere il fascino della scrittura, la forza delle immagini, il coinvolgimento della multimedialità, a tutto vantaggio della crescita delle aziende, dei professionisti e della loro visibilità sul mercato.

Recenti ricerche dimostrano che oltre l’85% dei “navigatori” mondiali ha usato internet per fare acquisti. Circa 150 milioni i consumatori che comprano on line in Europa. In Italia la situazione non è diversa: sono oltre sette milioni gli acquirenti on line, mentre ben 20 milioni coloro che ricercano in rete informazioni su prodotti e servizi.

Nasce allora per gli attori commerciali, indipendentemente da dimensioni e settore di attività, l’esigenza di dotare la propria comunicazione di uno strumento tanto efficace quanto flessibile.

Avere un sito internet permette di raggiungere migliaia di navigatori, tutti potenziali clienti, e dare vita a un contesto di comunicazione esclusivo.

E tutto questo a fronte di un eccellente rapporto costi/visibilità.

Possedere un Sito Web vuol dire quindi avere uno strumento di comunicazione, fondamentale per ogni azienda: è infatti sempre più importante utilizzare le opportunità offerte dalla rete per promuovere e far conoscere la propria attività. Comunicare su internet significa poter raggiungere milioni di potenziali clienti. Gran parte del commercio si basa sulla comunicazione.
Vediamo insieme quindi quali sono i vantaggi di un sito web aziendale e perchè è importante averne uno.

Informazione

Un sito web è uno strumento di comunicazione che deve essere il più efficace possibile, trasmettendo all’utente un messaggio chiaro ed immediato. In quest’ultimo dovranno essere facilmente accessibili le informazioni basilari sulla vostra attività. Quali sono gli orari di apertura? Cosa fate? Come vi si può contattare? Dove vi trovate? Cercate collaboratori? Cosa vendete? Sono solo alcune delle domande a cui un sito web può rispondere.

I clienti ti cercano su Google

Le statistiche sull’uso dei motori di ricerca parlano chiaro, il 83% degli italiani che accedono ad Internet utilizza i motori di ricerca per trovare informazioni in previsione di un’acquisto. Avere un sito web significa poter essere trovati e contattati da queste persone.

I clienti si informano prima di avventurarsi in un contatto

Su internet i clienti si sentono liberi: essi possono informarsi ed approfondire i servizi e le offerte di un’azienda nel pieno anonimato, senza nessun contatto personale ed evitando di rilasciare informazioni private. Al cliente piace poter valutare e confrontare con calma le varie aziende che offrono il servizio o il bene che stà cercando.

Il dominio, un marchio di fabbrica

Un indirizzo e-mail che coincida con l’indirizzo del tuo sito internet è un metodo di pubblicizzarein modo semplice ed efficace il tuo sito web. Un potenziale cliente, un fornitore o un partner che riceve un’e-mail dall’azienda, riceve allo stesso tempo le coordinate per curiosare sul sito web aziendale. Minimo sforzo, massimo risultato…

La concorrenza, loro il sito ce l’hanno già

La concorrenza, più o meno giovane e più o meno professionale, guadagna comunque credibilità istantanea possedendo un sito internet ben organizzato. I potenziali clienti acquisteranno con più facilità e velocità presso i concorrenti, se la vostra azienda non ha un sito web e quindi non è indicizzata nei motori di ricerca.

Un’azienda ha bisogno di un sito professionale

Il prodotto X (costo 100€) trovato all’interno del sito web professionale dell’azienda A potrebbe essere preferito al prodotto Y (costo 50€) dell’azienda B trovato in un sito “casalingo”. Magari il prodotto Y risulta essere, ai fini pratici, migliore del prodotto X, ma la percezione del cliente viene guidata dall’immagine con cui l’azienda si propone al pubblico di internet. E’ così che l’azienda A viene preferita all’azienda B.

Il sito prima dei volantini pubblicitari

Sarebbe opportuno possedere prima un sito web e poi farsi pubblicità attraverso il volantinaggio. In questo modo l’azienda potrà invitare chi legge il vostro annuncio a visitare il sito per avere maggiori informazioni.

L’e-commerce, un nuovo canale di vendita

Grazie a nuovi sistemi di e-commerce ogni prodotto o servizio aziendale può essere facilmente venduto in rete senza limiti di orario e/o di quantità, tramite transazioni eseguite in tutta sicurezza da qualsiasi pc del mondo collegato ad internet.

Aperto 24 su 24, 365 giorni all’anno

Un sito web consente un rapido aggiornamento della comunicazione di marketing e permette di essere visibili a qualsiasi ora (e fuso orario) e a qualsiasi latitudine. Esso permette di far conoscere la propria azienda e i propri prodotti al mercato nazionale ed internazionale. Perchè non pensare in grande?

Sempre in contatto con i clienti

Attraverso il sito web i clienti interessati possono iscriversi alla newsletter o al feed rss. In questo modo potete mantenere il contatto, comunicando: aggiornamenti, nuovi prodotti, offerte speciali, eventi e qual’altro si ritenga opportuno.

Grazie alle nuove tecnologie del Web 2.0 le aziende potranno coinvolgere gli utenti dei loro siti per chiedere commenti, suggerimenti ed impressioni sui prodotti acquistati o su quelli di nuova produzione. In questo modo non saranno più necessarie costose ricerche di mercato.

Conclusioni

In questi 9 punti abbiamo elencato i motivi principali per i quali è importante avere un sito web. Usate i commenti di questo articolo per dire la vostra in proposito.

Tempo di lettura: 2 minuti

Tutti i siti web che entro il 2 Giugno 2015 non si adegueranno alle norme vigenti in materia di cookie rischiano sanzioni che vanno da €6.000 a €120.000. Chi rischia è il responsabile del trattamento dei dati, cioè il titolare del sito.

Cosa sono i cookie

I cookie sono file di testo che vengono inviati dai siti nei computer dei visitatori. Ci sono tanti tipi di cookie, ma quelli che più inquietano il Garante per la protezione dei dati personali sono i cookie di profilazione.

I cookie di profilazione

Hai presente quando guardi un paio di scarpe su un sito e nei giorni successivi le vedi apparire ovunque?
Significa che quel sito ha inviato al tuo computer un cookie di profilazione grazie al quale l’azienda titolare del sito è in grado di mandarti dei messaggi pubblicitari mirati.

Continua a leggere