Redirect-301-Graphalia-We-Design-Roma-Milano-alt

Redirect 301 : cosa è, come farlo !

Redirect 301 cosa è …

Viene chiamato Redirect 301 quella tecnica che permette di re-indirizzare tutti i vecchi link (di pagine, post o immagini) verso i nuovi .

Se per esempio facciamo un restyling al nostro sito web e per una necessità anche a livello SEO, cambiamo un permalink o se cancelliamo dei vecchi post non più aggiornati da anni, si crea il problema che quando un utente clicca appunto sul vecchio indirizzo viene riportato da Google su una pagina non esistente con relativo errore 404.
Oltre che sgradevole per l’utente che non trova la nostra pagina , questo incide molto anche a livello SEO penalizzando il nostro sito web nella Serp (“pagina dei risultati del motore di ricerca”) di Google.

I casi più comuni in cui usare un 301 sono:

Migrazione del sito su nuovo dominio ( vecchioDominio.tld -> nuovoDominio.tld)
Cambio URL nome categoria e/o tag (/vecchioTag/articolo/ -> /nuovoTag/articolo/)
Cambio URL articolo (/vecchioArticolo.html -> nuovoArticolo.html)
Link rotto (ovvero link che punta ad una URL non funzionante)
Pagine con status code 404 (risorsa non trovata).

Le casistiche per cui è necessario fare un Redirect 301 possono essere di varia natura ma vediamo nel modo più semplice possibile come cercare di risolvere il problema;

Abbiamo 2 possibilità per gestire la situazione : Utilizzo di un Plugin nel caso stiamo utilizzando un CMS come WordPress o mettere le mani sul file .Htaccess (è un file di testo che solitamente si trova nella root del sito web )

Il plugin in questione di cui abbiamo parlato si chiama Redirection che grazie all’interfaccia grafica all’interno del pannello di amministrazione aiuta nella gestione dei reindirizzamenti 301 e tiene traccia di tutti gli eventuali errori 404.

Alcune feautures del plugin (direttamente dal sito dello sviluppatore e qui la pagina sul repository)

  • Supporto per il redirect sia dal modulo Apache sia dal modulo WordPress
  • Monitoraggio degli errori 404
  • Pagine dei log sia dei redirect che dei 404 da poter controllare
  • Esportazione di tutti i redirect in formato CSV, XML o .htaccess da ogni modulo
  • Importazione tramite file .htaccess

è un plugin molto semplice da usare ma veramente efficace nel suo lavoro, inoltre è completamente tradotto in italiano quindi non dovreste avere grandi difficoltà nell’utilizzarlo.

Redirection-post-alt

Il secondo metodo è invece quello preferito dai motori di ricerca e cioè mettere le mani inserendo il codice per il Redirect sul file .Htaccess.
Questo file si trova nella Root principale del nostro sito web, se abbiamo accesso tramite Ftp o cpanel al nostro spazio web non dobbiamo fare altro che entrare nella radice del sito mostrando i file nascosti e una volta individuato il file in questione, aprirlo e incollare il codice relativo al Redirect che vogliamo fare.

Quando aprite il file .Htaccess quello che vi trovate davanti sarà questo

Htaccess-post-alt

se per esempio vogliamo che il nostro sito http://mionome.it venga re-indirizzato verso http://www.mionome.it
dobbiamo inserire alla fine del codice già presente, questa linea di codice :

RewriteEngine On
RewriteCond %{HTTP_HOST} ^mionome [NC]
RewriteRule ^(.*)$ http://www.mionome.it/$1 [L,R=301]

 

Per il Redirect invece da una pagina vecchia ad una nuova dovremo inserire :

redirect 301 /articolo-vecchio/ http://www.miosito.it/articolo-nuovo/

 

Se hai acquistato un nuovo dominio internet, e devi impostare una Redirect 301, per re-indirizzare il tuo vecchio sito verso il nuovo, devi utilizzare il seguente codice :

RewriteEngine On
RewriteCond %{HTTP_HOST} !^www\.vecchiodominio\.it$
RewriteRule (.*) http://www.nuovodominio.it/$1 [R=301,L]
RewriteCond %{HTTP_HOST} !^vecchiodominio\.it$
RewriteRule (.*) http://www.nuovodominio.it/$1 [R=301,L]

 

per altre tipologie di Redirect il modo più semplice per ottenere linee di codice è collegarvi a questa pagina e inserire il nome del vostro sito e la struttura delle vostre vecchie url. Una volta finito vi basterà cliccare sul pulsante Generate Redirect, copiare l’espressione regolare nel file .htcaccess.

 

Oggi abbiamo cercato con questo articolo di spiegare in grandi linee cosa è e come si può fare il Redirect 301, se quello che avete letto vi è stato di aiuto vi invitiamo a lasciare un commento e condividere sui social.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *